Il Mio Approccio

Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si è mangiato bene. 

Virginia Woolf

Ecco, se dovessi sintetizzare in poche righe la mia filosofia professionale userei proprio le parole di Virginia Woolf. 

Ma cosa significa mangiare bene?

Siamo abituati a pensare che un percorso nutrizionale sia sempre finalizzato unicamente alla modifica del peso corporeo: ma dietro a quel numero sulla bilancia, cosa si nasconde?

Nel suo significato piĂą antico, il termine dieta si traduce in “stile di vita”. Ma nella nostra societĂ  spesso questo termine viene associato a schemi nutrizionali rigidi, ricchi di privazioni e privi di elasticità… quante volte abbiamo sentito pronunciare frasi come: “Basta! Da Lunedì mi metto a dieta!” oppure “Non posso venire a cena fuori con voi…sono a dieta!”. 

Il mio desiderio più grande è proprio quello di riuscire a liberare la parola dieta dagli approcci che spesso conducono a comportamenti alimentari dannosi e a un modo pericoloso di relazionarsi con il cibo. 

Se ragioniamo in termini di stile di vita e non di rigidi protocolli da applicare per brevi periodi, le parole d’ordine devono necessariamente cambiare: alla rigidità e all’eccezione sarà meglio sostituire la flessibilità e la quotidianità.

Il mio ruolo sarà quello di guidarvi in un cammino in cui le linee guida di una sana alimentazione trovano un compromesso con le diverse quotidianità ed esigenze. Insieme troveremo soluzioni flessibili da portare avanti nel tempo, che vi rendano autonomi nelle vostre scelte alimentari quotidiane. Un percorso personalizzato che vi accompagni nel tempo e non rimanga “la solita dieta del Lunedì”.