ALLATTAMENTO E ALIMENTAZIONE DELLA MAMMA PARTE 1

CONSIGLI E STRATEGIE PER GESTIRE AL MEGLIO L’ALIMENTAZIONE DOPO IL PARTO

La prima informazione nutrizionale utile da trasmettere ad una donna che allatta è che i suoi bisogni nutritivi in questo particolare momento aumentano ulteriormente rispetto alla gravidanza. La produzione di latte richiede infatti un surplus energetico giornaliero valutato fra le 450 e le 560 calorie, fino al sesto mese di allattamento esclusivo.

Neo-mamme fate attenzione però, questo non significa che in questa fase della vostra vita possiate concedervi senza problemi un’alimentazione ricca di junk-food, merendine e snack e nemmeno che al contrario sia utile una dieta ipocalorica per tornare “in-forma” rapidamente.

Un’alimentazione equilibrata in allattamento dovrà invece tener conto delle necessità legate alla produzione di latte, permettendo il corretto nutrimento del vostro bambino e allo stesso tempo il corretto apporto di nutrienti importanti per voi mamme.

NUTRIZIONE DURANTE L’ALLATTAMENTO: QUALI NUTRIENTI CRITICI?

Il latte materno rappresenta il nutrimento ideale per il neonato, tanto che l’allattamento al seno esclusivo è raccomandato dall’OMS per i primi sei mesi di vita e va pertanto incoraggiato.

La produzione del latte materno richiede soprattutto un aumento dei bisogni di calcio, proteine e acqua: tale aumento deve essere quindi sostenuto con un’alimentazione equilibrata per evitare che la produzione di un latte adatto alle necessità del neonato avvenga a spese di carenze nutrizionali della mamma.

Vediamo allora nel dettaglio le principali attenzioni nutrizionali.

ACQUA: le perdite da compensare per una portata lattea giornaliera di 750-800 ml si possono calcolare in circa 650-700 ml/die da aggiungere alle necessità normali. In totale quindi circa 2,5 litri giornalieri di acqua per la mamma. Gli alcolici inoltre dovrebbero continuare ad essere esclusi dall’alimentazione materna (no mamme, non è vero che il consumo di birra aumenta la produzione di latte, anzi!), così come le bevande contenenti caffeina.

CALCIO: il contenuto di calcio del latte materno è di 320 mg/litro e si stima che durante un allattamento esclusivo la perdita giornaliera di questo minerale sia divcirca 240 mg. Si consiglia un aumento quotidiano dell’assunzione di calcio fino a 400 mg (raggiungibile con il giusto consumo di acqua con un buon contenuto di calcio e a ridotto contento di sodio e con l’introduzione di spuntini a base di yogurt, frutta secca,legumi o formaggi magri ad esempio) e una corretta valutazione della vitamina D3 (indispensabile per la corretta assimilazione del calcio)

PROTEINE: durante l’allattamento la richiesta aumenta di circa 19 g di proteine /die nei primi 6 mesi e di 13 g di proteine/die nei mesi successivi (attenzione si tratta di grammi di proteine contenuti negli alimenti e non di grammi di porzione di secondo in più). L’aumento proteico serve per garantire la produzione di latte e per coprire la giusta richiesta si consiglia quindi di inserire piccoli spuntini durante la giornata e di incrementare le porzioni dei secondi piatti, rispettando però le corrette frequenze di introduzione (alternando cioè a carne,uova e formaggi anche una buona quota di pesce e legumi).

IODIO,ZINCO,RAME,SELENIO,VITAMINE DEL GRUPPO B E OMEGA 3: sono tutti elementi essenziali per una neo-mamma ed un alimentazione ricca e varia è il miglior modo per coprire queste necessità. 5 porzioni tra frutta e verdura di diverso colore,legumi,latticini e frutta secca. Non dimenticatevi anche di un corretto consumo di pesce e dei grassi buoni come l’olio extra-vergine d’oliva e l’olio di semi di lino spremuto a freddo (ben conservato!), ottime fonti di omega 3 utili per il corretto sviluppo del sistema nervoso del bambino e per limitare la sindrome da depressione post-parto nella mamma.

CONTINUA A LEGGERE CONSIGLI UTILI: STRATEGIE PER ORGANIZZARSI AL MEGLIO DOPO IL PARTO

Fonti:

Linee Guida per una sana alimentazione 2018 https://www.crea.gov.it/

Linee Guida per una sana alimentazione italiana INRAN http://www.salute.gov.it/

Nutrizione in gravidanza e durante l’allattamento 2018 (SIGO, AOGOI, AGUI) http://www.sigo.it

Foto creata da freepic.diller it.freepik.com