ALLATTAMENTO E ALIMENTAZIONE DELLA MAMMA PARTE 2

Continua da ALLATTAMENTO E ALIMENTAZIONE DELLA MAMMA PARTE 1

CONSIGLI UTILI: STRATEGIE PER ORGANIZZARSI AL MEGLIO DOPO IL PARTO

I primi giorni a casa dopo il parto sono un turbinio di emozioni e nuovi equilibri da creare. Spazi da organizzare, visite da gestire e una nuova famiglia che prende forma. In tutto questo meraviglioso vortice, la gestione dei pasti spesso può risultare complicata (soprattutto in quelle famiglie che non possono beneficiare a lungo del sostegno della famiglia accanto), con il rischio di ricadere su un’alimentazione ripetitiva e povera di nutrienti importanti.

Il mio consiglio è quello di sfruttare gli ultimi mesi di gravidanza per strutturare un menù settimanale pratico e di facile gestione che vi permetterà di gestire al meglio l’alimentazione della famiglia senza ulteriori fonti di stress.

Ecco 4 piccoli suggerimenti per organizzarsi al meglio:

1. Nell’ultimo mese di gravidanza, sfruttate qualche ora libera per avvantaggiarvi con alcune preparazioni che possono essere conservate nel congelatore e utilizzate nelle prime settimane dopo il parto (ragù,sughi e pesti per condire i vostri primi piatti, verdure…). In alternativa potete chiedere ad amici e parenti di sostituire, durante le loro visite, i classici mazzi di fiori con alimenti e preparazioni che possono tornarvi utili per la gestione dei vostri pasti.

2. Fate scorta di alimenti utili per organizzare velocemente spuntini equilibrati,sazianti e nutrienti da consumare dopo la poppata e che vi consentano di arrivare ai pasti non troppo affamate. Yogurt, frutta secca,cereali soffiati,semi, cracker di legumi, creme di frutta secca. sono solo alcuni degli alimenti che potrete acquistare.

3. Limitate a non più di 1 porzione a settimana i pesci di grossa taglia (maggiormente ricchi in mercurio) come TONNO,SPADA E SALMONE. Evitate inoltre alimenti ricchi in caffeina o altre sostanze nervine e fate attenzione all’uso di preparati a base di erbe che in alcuni casi possono ridurre la produzione di latte.

4. Semplificate il vostro menù, con preparazioni rapide come un piatto unico a base di cereali e quote proteiche (abbinati ad una buona porzione di verdure) capace di fornirvi tutto ciò di cui avete bisogno senza richiedere lunghi tempi di preparazione. I cereali come il riso,il farro,il miglio o l’orzo possono anche essere cotti in quantità abbondanti e poi conservati in frigorifero per 2 giorni in modo da avere sempre pronta una base per i vostri pasti.

UNA PICCOLA SORPRESA PER VOI

Qui di seguito potete trovare un esempio di menù settimanale (pranzo e cena) di facile gestione e completo dal punto di vista nutrizionale. Potete sfruttarlo come base e personalizzarlo con l’aggiunta di frutta,colazioni e spuntini.

Fonti:

Linee Guida per una sana alimentazione 2018 https://www.crea.gov.it/

Linee Guida per una sana alimentazione italiana INRAN http://www.salute.gov.it/

Nutrizione in gravidanza e durante l’allattamento 2018 (SIGO, AOGOI, AGUI) http://www.sigo.it

Foto in copertina di PublicDomainPictures da Pixabay